Pagina iniziale   Pagina precedente   Pagina successiva   Indice  

LE PALME DA ZUCCHERO

Caryota urens L. (Villa di E. Paternò a Catania. Foto P. Pavone)

Caryota urens L. (Palma kithul)

Etimologia - Il nome del genere deriva dal greco 'karyotis' = dattero, usato da Dioscoride per indicare la palma da datteri. Il termine specifico, dal latino 'urere' = disseccare, fa riferimento alla caratteristica biologica di questo genere di morire subito dopo la fioritura e fruttificazione.

Area d'origine - India, Malesia.

Descrizione botanica - Palma monocarpica con fusto eretto, singolo, alto fino a 30 m, con cicatrici anulari lasciate dalle foglie cadute. Il fusto raggiunge la massima altezza prima della fioritura. Le foglie sono lunghe da 3 a 6 m, bipennate, con foglioline cuneate, a margine dentato, che ricordano la coda di un pesce, delle dimensioni di 10-20 x 9-10 cm e di colore verde scuro. I fiori sono unisessuali su piante monoiche, alternati in infiorescenze ramificate, apicali, avvolte da due spate carenate e fibrose ai margini. Il frutto, della dimensioni di una ciliegia, è rotondeggiante e rossastro.