Pagina iniziale   Pagina precedente   Pagina successiva   Indice 

Le foglie

Lodoicea maldivica Pers. ex Wendl. (Orto Botanico di Victoria, Isole Seychelles. Foto W. Randone)

 

Le foglie, nelle specie arboree, sono poste in una fitta spirale alla sommità del fusto a formare una chioma apicale; nelle specie arbustive e rampicanti hanno invece una disposizione alterna lungo il fusto. Le dimensioni sono variabili, da alcuni decimetri in Chamaedorea a 8-10 m in Roystonea, fino ad un massimo di 19-22 m in Raphia taedigera. Il loro grande sviluppo comporta una notevole elasticità del fusto e robustezza delle radici, soprattutto per resistere al vento.

Sono costituite da un robusto picciolo, detto rachide, di consistenza legnosa, talora spinescente, la cui base inguaina il fusto, formando in alcuni casi (es. Archontophoenix) una colonna cilindrica detta corona, e da una lamina, inizialmente intera, poi suddivisa in segmenti rigidi e parallelinervi, detti pinne.