HomeOrto botanicoErbariStrumenti didatticiAmbienti naturaliAmbienti antropiciScienza e botanica
Struttura
Ricerca
Personale
Biblioteca
Corsi
Per le Scuole
Eventi
Bandi
News
Web mail
Web cam
Dove siamo
Link
Contatti

Mappa del sito
Download offerte educative Didattica per le scuole

"Il gioco del silenzio" di Marina Intelisano
Venerdì 24 Ottobre alle ore 17.30, presso l'Orto Botanico dell'Università degli Studi di Catania, si terrà la presentazione del libro "Il gioco del silenzio" di Marina Alessandra Intelisano.

Marina Intelisano è sociologa specializzata in "Psicodramma" a orientamento formativo-psicoeducativo. Ha lavorato alcuni anni presso il Dipartimento di Salute Mentale di Caltagirone. Attualmente è Coordinatrice dell'Ufficio educazione e promozione alla salute del distretto sanitario CT1 della A.U.S.L. 3.

Nel libro vengono raccontate le storie esistenziali di persone che affrontano giorno dopo giorno la sofferenza mentale e lo stigma che le emargina.
“Il gioco del silenzio” è un gioco di introspezione, empatico, un viaggio di conoscenza di se stessi attraverso gli altri e di conoscenza degli altri attraverso se stessi.
“Il gioco del silenzio” è l’incontro di più mondi, a volte questi incontri ci fanno compiere delle virate emozionali in un terreno, quello del disagio mentale, fatto più di percezioni che di ragioni.
Esiste una frontiera oltre la quale c’è una zona franca, un luogo di uguaglianza, non nel senso della condizione sociale, a volte palcoscenico di lotte e sacrifici allo scopo di migliorarla, piuttosto un luogo fatto di percezioni, emozioni, sentimenti. Lì, in quel luogo, si è tutti uguali.
E’ il luogo di emancipazione reciproca, di evoluzione. E’ il luogo del silenzio, o meglio è il luogo dove si svolge il gioco del silenzio.
I personaggi di questo libro sono poliedrici, rappresentano più persone allo stesso tempo, sono portatori di istanze comuni a molti.
Questo libro è un modo per l’autrice di conoscere la realtà, di guardarla in faccia, diritta negli occhi, e… vederla, vederla oltre se stessa con la possibilità di assumerla con tutta la sua drammaticità, ma allo stesso tempo di lasciarla andare nel fiume dell’esistenza di noi tutti.
Ciascuna comunicazione avviene a più livelli contemporaneamente. Forse la luce della speranza di certe vite si trova al piano di sopra.
Torna Indietro    Locandina