Il piazzale centrale

Le due collinette sono separate da un ampio spazio pianeggiante, corrispondente a una parte dell'antico orto benedettino di San Salvatore. Già concepito nell'antico progetto voluto, nel 1858, da Antonio Paternò del Toscano, il piazzale centrale venne creato per la sosta delle numerose carrozze che fino ai primi del Novecento affollavano la villa, soprattutto in occasione dei concerti bandistici.

Sul prospetto frontale si rinvengono numerosi esemplari di Phoenix canariensis, Washingtonia robusta, Trachycarpus fortunei e Agave americana fo. marginata; al centro del pendio si osserva una scalinata a tenaglia che in basso delimita una piccola grotta in pietra lavica.