Le leccete, formazioni mesofile montane o submontane legate a suoli profondi e maturi, non sono molto diffuse sull’Etna, risultando piuttosto circoscritte nel versante meridionale ed orientale, più estese sul versante sud-occidentale (Monte Minardo) a quote superiori ai 1000 m s.l.m. Al di sotto di tali quote il leccio (Quercus ilex L.) insieme ad essenze arboree caducifoglie, costituisce boschi misti.
 

Torna al testo