Famiglia Entolomataceae Kotl. et Pouz. = [Rhodophyllaceae]

Le Entolomataceae annoverano specie dalla polvere sporale rosa (dal rosa chiaro al rosa intenso), tra le quali sono da ricordare Clitopilus prunulus (Scop.: Fr.) Kumm., (fùnciu di farina, fungo di farina; fùnciu spiuni, spia-purcinu, "spia" del porcino), rinvenuto prevalentemente in faggeta ma anche presso lecci, altre latifoglie e in bosco misto, piuttosto comune sull’Etna (Etna nord, presso Milo, Rifugio Citelli, S. Alfio) e Entoloma lividoalbum (Kühner & Romagn.) Kubicka, presente in castagneti, in pineta e in bosco misto (Etna nord, bosco Nicolosi, S. Alfio).

Tra le Entolomataceae tossiche è da segnalare Entoloma lividum (Bull.) Quél., presente in boschi di latifoglie, tra cui castagni e lecci, responsabile di sindrome resinoide, caratterizzata da una sintomatologia gastro-enterica molto violenta e dolorosa che, spesso, insorge rapidamente –da qualche minuto a qualche ora dall’ingestione – con coliche , nausea, vomito e diarrea.