Araucariaceae
Chiudi
 
Araucaria cookii R. Br. ex D. Don
Sinonimi
Araucaria columnaris Hook.
AreaOrigine
Nuova Caledonia, Polinesia
Etimologia
Il termine generico deriva da 'Arauco', una provincia del Cile meridionale dove cresce spontanea un'altra nota specie, Araucaria araucana. Il termine specifico è dedicato al capitano esploratore J. Cook (1728-79).
Collocazione e caratteristiche
Settore: IX 07
Numero: DF
Collezione: Piante esotiche
Dimensioni: Altezza: 4 m
Stato di conservazione: Buono
Disponibilità semi: No
Portamento
Albero sempreverde alto fino a 60 m, dal caratteristico portamento a colonna per la ramificazione breve e compatta.
Foglie
Le foglie sono piccole, spiralate, di consistenza coriacea, fittamente sovrapposte, dotate di un certo dimorfismo, quelle dei rami giovani lanceolato-acuminate, quelle dei rami adulti leggermente ovate (3x6 mm).
Fiori
I fiori sono riuniti in infiorescenze unisessuali: gli strobili maschili sono lunghi 2,5-6 cm e larghi 1-2 cm; quelli femminili hanno forma ellittica e aspetto simile a un cardo per la presenza di una lunga appendice su ciascuna squama.
Frutti
In assenza di un ovario la pianta non forma veri frutti, a maturità, i coni femminili si presentano lignificati e provvisti di numerosi semi alati (uno per ogni squama).
Uso
Questa specie è una pianta ornamentale, elegante soprattutto per il portamento.
Chiudi





© 2005 MEDIAETNA - Credits