Euphorbiaceae
Chiudi
 
Euphorbia milii Des Moul.
AreaOrigine
Madagascar
Etimologia
Secondo Plinio il termine generico fu dato da Dioscoride in onore di Euphorbio, medico di Giuba re della Numidia e Mauritania, scopritore della prima euforbia (E. resinifera Berg.).
Collocazione e caratteristiche
Settore: IV 23
Numero: DF
Collezione: Piante succulente
Dimensioni: Altezza: 1 m
Stato di conservazione: Buono
Disponibilità semi: No
Portamento
Arbusto alto 1-2 m ca., con fusti eretti, ramificati. I rami, di colore scuro, sono muniti di numerose spine, lunghe 1-2 cm, di colore bruno-cenerino.
Foglie
Le foglie sono sparse, oblungo-lanceolate, lunghe 2-6 cm, di colore verde chiaro.
Fiori
I fiori sono ragruppati in infiorescenze (ciazio) disposte in cime dicotome ascellari. Ogni ciazio è accompagnato da due piccole brattee arrotondate di colore rosso vivo, di ca. 1 cm di diametro.
Periodo di fioritura
La fioritura avviene durante tutto l'anno.
Coltivazione
Si può coltivare all'aperto nei climi più temperati su terriccio sabbioso. Ne esistono anche varietà a fiori gialli.
Propagazione
Si propaga facilmente per talea dei rami giovani.
Uso
Si coltiva ampiamente come pianta ornamentale soprattutto in Sicilia e nella Riviera di Ponente (Liguria). In Madagascar viene utilizzata per formare barriere impenetrabili.
Chiudi





© 2005 MEDIAETNA - Credits