Pittosporaceae
Chiudi
Pittosporo della Cina  
Pittosporum tobira Ait.
AreaOrigine
Giappone, Cina
Etimologia
Il termine generico deriva dal greco 'pitta' = pece, resina e 'spóros' = seme in riferimento alla resina che riveste i semi. Il termine specifico è il nome giapponese della pianta.
Collocazione e caratteristiche
Settore: XVIII 01 XIX 10 XX 18 O.S. 47
Numero: DF
Collezione: Piante esotiche
Dimensioni: Altezza: 5,50 m; diametro: 16 cm
Stato di conservazione: Buono
Disponibilità semi:
Portamento
Arbusto o piccola albero sempreverde, alto fino a 6 m, con chioma densa, cespugliosa ed espansa.
Foglie
Le foglie sono intere, obovate o oblanceolate, spesso ricurve in basso, glabre, coriacee, di colore verde-scuro lucido, pallide al rovescio.
Fiori
I fiori, riuniti in dense cime terminali ombrelliformi, sono piccoli, regolari, ermafroditi, di colore bianco crema, provvisti di calice tubulare a 5 denti e corolla di 5 petali cerosi saldati alla base, con lembo oblungo-spatolato e patente, emananti un intenso profumo simile alla zagara.
Frutti
Il frutto è una capsula trivalve, angolosa, contenente semi ricoperti da una sostanza resinosa porporina.
Periodo di fioritura
Fiorisce in tarda primavera, nei mesi di Maggio e Giugno.
Coltivazione
Pianta rustica, teme il gelo ma resiste bene alla salsedine; predilige esposizioni soleggiate e terreno compatto, ben drenato. Si adatta bene anche in vaso. E' nota una varietà 'variegatum' a foglie grigio-verdi bordate di giallo-crema.
Propagazione
Si moltiplica per seme in primavera o in autunno oppure per talea di legno semimaturo in estate.
Uso
Questa pianta, introdotta in Europa nel 1804, si coltiva frequentemente come pianta ornamentale per il fogliame e l'abbondanza di fiori profumati, sia come pianta da siepe e da bordura sia come esemplare isolato, ad ombrello.
Interesse
Fornisce un legno pregiato, a tessitura compatta, usato per lavori di tornio, incisioni e per la fabbricazione di manici di strumenti.
Avversità
Se la pianta cresce in ambiente molto secco può essere attaccata da cocciniglie.
Chiudi





© 2005 MEDIAETNA - Credits