Agavaceae
Chiudi
Aloe americana  
Agave americana L.
Sinonimi
Agave ramosa Moench
AreaOrigine
Messico
Etimologia
Il termine generico deriva dal greco 'agaué' = magnifica, in riferimento all’eleganza della forma e alla vistosa fioritura. Il termine specifico allude all'area di origine della specie.
Collocazione e caratteristiche
Settore: IV 14
Numero: DF
Collezione: Piante succulente
Dimensioni: diametro rosetta: 2 m circa
Stato di conservazione: Ottimo
Disponibilità semi:
Portamento
Pianta perenne, succulenta, acaule, caratterizzata da un'espansa rosetta di 20-30 foglie basali.
Foglie
Le foglie sono carnose, ensiformi, lunghe fino a 3 m, con punta spinosa e margine provvisto di numerose spine uncinate, le esterne ripiegate all'indietro, di colore grigio-verde, bordate di giallo, bianco o rosa nelle diverse varietà orticole.
Fiori
I fiori, piccoli, insignificanti, di colore giallo-verdastro, sono riuniti in una vistosa pannocchia che si diparte dal centro della rosetta, alta fino a 12 m, d'aspetto simile a un candelabro. Essa si forma solo in piante di una certa età (almeno 11 anni di vita o più) ed è seguita dalla morte della pianta, che in genere lascia dei polloni.
Frutti
Il frutto è una capsula trivalve oblunga.
Periodo di fioritura
Fiorisce tra la primavera e l'estate, nei mesi di Maggio e Giugno.
Coltivazione
Pianta rustica, cresce bene all'aperto nelle regioni a clima temperato dove è sovente naturalizzata. Si adatta a terreni di qualsiasi natura, meglio se calcarei, sciolti o pietrosi, aridi. Sono note diverse varietà colturali che si differenziano per il colore delle foglie, quali la var. 'marginata' a foglie bordate di giallo, la var. 'medio-picta' con striatura centrale gialla, ecc.
Propagazione
Si moltiplica per seme o per trapianto di polloni in primavera o in estate.
Uso
Introdotta in Europa nel 1640, si utilizza a scopo ornamentale in parchi e giardini come esemplare isolato, oppure per coprire scarpate in zone aride e rocciose o per formare siepi difensive.
Interesse
In Messico le foglie sono utilizzate a scopo officinale.
Curiosità
Dalle foglie di altre specie di Agave, A. sisalana Pers. e A. fourcroydes Lem., si ricavano fibre tessili di buona qualità e molto resistenti note in commercio come Sisal e Henequen, usate per tappeti, stuoie, sacchi, cappelli, ecc. A. atrovirens, invece, fornisce, per asportazione della gemma apicale, un succo zuccherino noto come 'Aguamiel' dal quale si ottengono per fermentazione bevande alcoliche quali il pulque e per successiva distillazione il mescal, un'acquavite.
Chiudi





© 2005 MEDIAETNA - Credits