Araliaceae
Chiudi
 
Heptapleurum venulosum Seem.
Sinonimi
Schefflera venulosa Harms
AreaOrigine
Asia tropicale
Etimologia
Il termine specifico deriva dal greco 'epta' = sette e 'pleuron' = costa, pagina in riferimento alle foglie composte da sette segmenti. Il termine specifico deriva dal latino 'venula' = piccola vena e allude ai piccioli fogliari molto lunghi e sottili. Il termine che indica la varietà, deriva dal greco 'erythros' = rosso e 'stàchys' = spiga, germoglio, in riferimento alle infiorescenze vistosamente rosse.
Collocazione e caratteristiche
Settore: II 02
Numero: DF
Collezione: Piante esotiche
Dimensioni: Altezza: 4 m
Stato di conservazione: Buono
Disponibilità semi: No
Portamento
E' un albero sempreverde con tronco breve ramificato dal basso e rami espansi molto robusti.
Foglie
Le foglie sono alterne, grandi, palmato-composte, formate da 7 ampie foglioline intere, ovato-lanceolate, a margine dentato da giovani, ovali a margine intero successivamente, lunghe fino a 15 cm e larghe fino a 10 cm.
Fiori
I fiori sono piccoli, ermafroditi, regolari, raggruppati in densi glomeruli riuniti in appariscenti pannocchie di colore rosso-porporino. Ciascun glomerulo e ciascun ramo dell'infiorescenza sono sottesi da brattee membranacee porporine che cadono progressivamente con la maturazione dei fiori. Il perianzio è formato da 6 elementi porporini, precocemente caduchi, sei stami bianco-giallastri ed un ovario con stimma sessile.
Frutti
I frutti sono regolari, molto piccoli, 5-loculari.
Periodo di fioritura
Fiorisce in inverno, nei mesi di Gennaio e Febbraio.
Coltivazione
Pianta piuttosto sensibile al freddo, cresce all'aperto nelle regioni a clima mite. Richiede esposizioni soleggiate e terreno di qualsiasi natura, purchè fresco e ben drenato.
Propagazione
Si moltiplica per seme alla fine dell'estate, per propaggine in primavera o per talea di legno semimaturo in estate.
Uso
Si coltiva come pianta ornamentale per il fogliame e le vistose infiorescenze nelle quali il colore chiaro degli stami spicca sul rosso dei peduncoli fiorali.
Chiudi





© 2005 MEDIAETNA - Credits