Palmae
Chiudi
 
Livistona australis (R. Br.) Mart.
Sinonimi
Corypha australis R. Br.
AreaOrigine
Australia
Etimologia
Il termine generico è dedicato a P. Murray, barone del ducato Scozzese di Livistone e fondatore del Giardino Botanico di Edinburgo, in Scozia. Il termine specifico fa riferimento all'area di origine della specie.
Collocazione e caratteristiche
Settore: III 31 XI 32
Numero: DF
Collezione: Palme
Dimensioni: Altezza: 10 m; diametro fusto: 20 cm
Stato di conservazione: Buono
Disponibilità semi:
Portamento
Elegante palma con un lungo stipite colonnare alto fino a 20 m, solo in alto coperto dai resti delle basi fogliari e dei piccioli avvolti da un intreccio di fibre brune; il resto del tronco si presenta fittamente anellato ma con il tempo tende a divenire grigio e liscio.
Foglie
Le foglie, disposte in corona apicale, sono a ventaglio con un picciolo lungo fino a 2 m, slargato alla base e spinoso sui bordi, mentre la lamina è larga fino a 150 cm, a contorno circolare, formata da 40-50 segmenti, leggermente penduli nella porzione terminale, di colore verde lucido con una nervatura centrale prominente verde-dorata.
Fiori
I fiori sono piccoli disposti in vistose pannocchie ramificate, lunghe fino a 1,5 m, che compaiono all'ascella delle foglie, ciascuna inizialmente avvolta da una spata lanosa.
Frutti
I frutti sono sferici, bruno-rossastri a maturità, larghi ca. 2 cm.
Periodo di fioritura
Fiorisce nei mesi di Febbraio, Marzo e Aprile.
Coltivazione
Tipica delle foreste pluviali dell'Australia sud-orientale, è una pianta abbastanza rustica rispetto alle specie dello stesso genere essendo maggiormente resistente al freddo. Cresce all'aperto nelle regioni a clima mite e predilige esposizioni soleggiate.
Propagazione
Si moltiplica per seme.
Uso
E' una pianta ornamentale per il portamento slanciato e per il fogliame elegante, tuttavia è assai poco comune in coltivazione.
Chiudi





© 2005 MEDIAETNA - Credits