Annonaceae
Chiudi
Annona, Cherimolia  
Annona cherimolia Mill.
Sinonimi
Annona tripetala Ait.
AreaOrigine
Perù, Ecuador
Etimologia
Il termine generico è la latinizzazione di 'anon', nome indigeno di tali piante. Il termine specifico deriva dal nome indigeno peruviano della pianta.
Collocazione e caratteristiche
Settore: XVIII 11
Numero: DF
Collezione: Piante esotiche
Dimensioni: Altezza: 3 m; diametro del fusto: 11 cm
Stato di conservazione: Buono
Disponibilità semi:
Portamento
Albero alto fino a 6-7 m, parzialmente deciduo, con tronco eretto, scorza cinerea e ramificazioni espanse, sottili, pendule all'estremità.
Foglie
Le foglie sono coriacee, ampie ed ovate, lunghe 10-20 cm, di colore verde opaco con pallide venature, pelose sulla pagina inferiore.
Fiori
I fiori sono solitari, penduli, carnosi, fragranti, lunghi 3 cm, con 6 petali, disposti su due verticilli, di colore giallo-bruno all'esterno e biancastro con macchie purpuree all'interno; hanno numerosi stami e un ovario formato da numerosi carpelli liberi.
Frutti
Il frutto è un sincarpo, formato per concresenza dei singoli carpelli e dell'asse fiorale; esso è edule, carnoso, grosso, conico, lungo oltre 12 cm, di colore verde, scuro a maturità, con superficie poligonata in base alla concrescenza dei carpelli, provvisto di una polpa bianca, pastosa, zuccherina e profumatissima, di sapore simile a quello della banana.
Periodo di fioritura
Fiorisce in primavera, tra Aprile e Maggio, talora rifiorisce fino all'autunno, soprattutto nelle zone a clima mite.
Periodo di fruttificazione
I frutti maturano tra la fine dell'inverno e la primavera, in esemplari di almeno 4-5 anni.
Coltivazione
Originaria delle zone tropicali montane, dove cresce fino a 2000 m di quota, si adatta in coltura anche ai climi subtropicali. In Italia cresce bene all'aperto e viene coltivata nell'area degli agrumi ottenendo una buona fruttificazione. Per ottenere migliori risultati viene impollinata artificialmente. Ne esistono diverse cultivar ('impressa', 'tuberculata', 'mammillata', ecc.) che si differenziano soprattutto per le caratteristiche dei frutti.
Propagazione
Si moltiplica per seme in primavera, le cultivar per innesto.
Uso
Introdotta in Europa intorno a 1714, si utilizza come pianta ornamentale in parchi e giardini per i fiori profumati e per i frutti eduli.
Interesse
I frutti sono particolarmente apprezzati per la polpa zuccherina e profumata, mentre la buccia è amarognola. A Cuba e nel Messico la polpa ed il succo condensato sono usati per preparare un rinfrescante noto come 'chiampola'. In Messico i frutti e i semi sono utilizzati anche a scopo officinale.
Chiudi





© 2005 MEDIAETNA - Credits