Liliaceae
Chiudi
 
Aloe ciliaris Haw.
AreaOrigine
Sud Africa
Etimologia
Il termine generico deriva forse dal greco 'als' = sale, in riferimento ai succhi di cui la pianta è ricca. Il termine specifico si riferisce ai denti bianchi e cartilaginei che si trovano sul margine delle foglie e che sembrano ciglia (in latino 'cilia').
Collocazione e caratteristiche
Settore: IV 08
Numero: DF
Collezione: Piante succulente
Dimensioni: Altezza: 1-1,5 m
Stato di conservazione: Buono
Disponibilità semi: No
Portamento
Pianta succulenta, con fusti ricurvi, lunghi fino a 5 m, del diametro di 10-15 cm, ramificati.
Foglie
Le foglie, inserite a spirale sui nodi, lineari-lanceolate, acuminate all'apice, dritte o ricurve verso il basso, hanno la pagina superiore piatta o leggermente canalicolata, quella inferiore convessa, e il margine caratteristicamente fornito di denti bianchi, cartilaginei di ca. 1 mm.
Fiori
L'infiorescenza è un racemo semplice, non ramificato, lungo 8-15 cm, costituito da numerosi fiori (24-30) di colore rosso scarlatto, portati da un peduncolo di 5 mm.
Frutti
Il frutto è una capsula di forma ovato-oblunga.
Periodo di fioritura
Fiorisce in primavera-estate, talora anche a fine inverno.
Coltivazione
Si coltiva in vaso o in piena terra, su terreno ben drenato.
Propagazione
Si moltiplica per talea.
Uso
E' una apprezzata pianta ornamentale per l'aspetto delle foglie e per la fioritura.
Chiudi





© 2005 MEDIAETNA - Credits