Oleaceae
Chiudi
Orniello  
Fraxinus ornus L.
Sinonimi
Fraxinus rotundifolia Lamk.; Ornus europaea Pers.
AreaOrigine
Regione mediterranea, Oriente
Etimologia
Il termine generico è il nome comune latino dato alle piante di questo genere; sembra che esso derivi dal greco 'phraxo' = io chiudo, perchè tali piante venivano spesso utilizzate come siepi da cinta. Il termine specifico è l'antico nome volgare latino di questa specie.
Collocazione e caratteristiche
Settore: XIX 13
Numero: DF
Collezione: Piante officinali
Dimensioni:
Stato di conservazione:
Disponibilità semi:
Portamento
Albero caducifoglio, talora arbusto, alto 1-10 m, con corteccia opaca, nerastra, compatta, e rami opposti. Gemme con tomento rossiccio.
Foglie
Le foglie sono caduche, opposte, composte, imparipennate, con 7, raramente 5 o 9 foglioline ottusamente dentate, le laterali lunghe 5-10 cm, lanceolate o ellittiche, 3 volte più lunghe che larghe, la fogliolina apicale generalmente obovata, 2 volte più lunga che larga.
Fiori
I fiori sono ermafroditi, attinomorfi, dialipetali, con calice a 4 lacinie e corolla a 4 petali bianchi; gli stami sono 2, gialli; l'ovario, a 2 logge, si prolunga in un breve stilo bifido; le infiorescenze sono pannocchie dense, erette, generalmente apicali.
Frutti
Il frutto è una samara ellittico-spatolata, 4 x 20-25 mm, largamente alata all'apice, cuneata alla base; il seme misura circa 10 mm.
Periodo di fioritura
Fiorisce nei mesi di Aprile e Maggio.
Interesse
Il frassino ha proprietà officinali: la corteccia veniva utilizzata contro la spenomegalia e la malaria. La manna è un purgante che non provoca nè coliche nè nausea quindi particolarmente indicato per i bambini.
Chiudi





© 2005 MEDIAETNA - Credits