Labiatae
Chiudi
Salvione giallo  
Phlomis fruticosa L.
AreaOrigine
Europa meridionale
Etimologia
Il termine generico è l'antico nome greco usato da Dioscoride (I sec. d.C.). Il termine specifico fa riferimento al portamento arbustivo della pianta.
Collocazione e caratteristiche
Settore: XXI 05
Numero: DF
Collezione: Piante mediterranee
Dimensioni: Altezza: 120 cm
Stato di conservazione: Ottimo
Disponibilità semi:
Portamento
Arbusto sempreverde con fusti legnosi eretti, densamente pelosi in alto.
Foglie
Le foglie, con picciolo di 8-30 mm, hanno la lamina lanceolata (2-3 x 6-9 cm) intera o crenata, verde sulla pagina superiore, bianco-tomentosa, per densi peli stellati, in quella inferiore. Hanno una certa somiglianza con quelle della salvia.
Fiori
I fiori sono disposti in infiorescenze dette verticillastri. I verticillastri (3-6 cm di diametro) sono 1-2 per ramo, posti all'ascella di due foglie sessili ripiegate verso il basso, e formati da 20-30 fiori densi sottesi da bratteole. I fiori hanno il calice a tubo subcilindrico e la corolla irsuta, lunga 25 mm, di colore giallo.
Frutti
Il frutto è un tetrachenio.
Periodo di fioritura
Fiorisce nei mesi di Aprile e Maggio.
Periodo di fruttificazione
I frutti sono maturi tra Giugno e Luglio.
Coltivazione
Si coltiva su terreno ben drenato in posizione soleggiata.
Propagazione
Si moltiplica per seme in autunno.
Uso
Viene talvolta usata come pianta ornamentale per la bellezza del fogliame e la vistosa fioritura.
Chiudi





© 2005 MEDIAETNA - Credits