Platanaceae
Chiudi
 
Platanus occidentalis L.
AreaOrigine
America settentrionale
Etimologia
Il termine generico è il nome comune latino della pianta, corrispondente al greco 'plàtanos' = platano e derivato da 'platýs' = ampio, piatto, in riferimento alle larghe foglie e all'ampiezza della chioma. Il termine specifico fa riferimento alla collocazione geografica del luogo di origine della specie.
Collocazione e caratteristiche
Settore: XIX 24
Numero: DF
Collezione: Piante mediterranee
Dimensioni:
Stato di conservazione:
Disponibilità semi:
Portamento
Albero che nelle regioni d'origine raggiunge i 40 m d'altezza, la cui corteccia si stacca in piccole placche giallastre.
Foglie
Le foglie sono grandi da 10 a 18 cm, 3- o 5-lobate, cordate alla base, tomentose da giovani.
Fiori
I fiori sono riuniti in infiorescenze globose pendule, unisessuali, di 3-5 cm di diametro.
Frutti
L'infruttescenza di forma sferica è formata da numerosi acheni provvisti di lunghi peli.
Uso
Come tutti i platani è coltivato come pianta ornamentale e per lo sfruttamento del legname.
Chiudi





© 2005 MEDIAETNA - Credits