Palmae
Chiudi
Palma azzurra, Palma blu delle Esperidi  
Erythea armata S. Wats.
Sinonimi
Brahea armata S. Wats.
AreaOrigine
California meridionale (U.S.A)
Etimologia
Il termine generico è il nome di un personaggio della mitologia greca, una delle Esperidi, figlia della Sera e dell'Occidente, che abitava in un'isola all'estremità occidentale del globo a guardia del giardino delle mele d'oro; esso allude all'area di origine di queste piante, nel versante occidentale del Nord America. Il termine specifico fa riferimento alla presenza di spine lungo i bordi del picciolo fogliare, assenti in altre specie dello stesso genere.
Collocazione e caratteristiche
Settore: XIII 26
Numero: DF
Collezione: Palme
Dimensioni: Altezza: 4,50 m; diametro del fusto: 40 cm
Stato di conservazione: Ottimo
Disponibilità semi: No
Portamento
Pianta con fusto cilindrico, eretto, alto fino a 15 m e largo fino a 40 cm.
Foglie
Le foglie sono grandi, a ventaglio, suddivise in 40-50 segmenti rigidi, fibrosi ai bordi, di colore blu-verde, glauche se esposte a forte insolazione, con un lungo picciolo munito di robuste spine bianco-giallastre, rivolte all'indietro.
Fiori
I fiori sono riuniti in un'infiorescenza ramificata, ricadente, lunga fino a 5 m. Essi sono bisessuali, piccoli, sessili, bianco-giallastri.
Frutti
I frutti sono drupe globose, di colore rosso-bruno a maturità.
Periodo di fioritura
Fiorisce tra la primavera e l'estate, nei mesi di Aprile, Maggio e Giugno.
Coltivazione
Pianta sensibile al freddo, cresce all'aperto nelle regioni a clima mite, predilige terreno umido, ricco e ben drenato.
Propagazione
Si moltiplica per seme.
Uso
Si coltiva a scopo ornamentale in parchi e giardini per l'eleganza del portamento e del fogliame, come pure per la vistosa fioritura.
Curiosità
Questa specie è stata introdotta nei giardini europei verso la fine del 1800.
Chiudi





© 2005 MEDIAETNA - Credits