Palmae
Chiudi
Palma cinese  
Livistona chinensis R. Br.
Sinonimi
Latania borbonica Hort. non Lam.; Latania commersonii J.F.Gmel
AreaOrigine
Cina meridionale
Etimologia
Il termine generico è dedicato a P. Murray, barone di Livinstone e fondatore del Giardino Botanico di Edinburgo. Il termine specifico allude all'area di origine della specie.
Collocazione e caratteristiche
Settore: III 21 X 4 XII 27
Numero: DF
Collezione: Palme
Dimensioni: Altezza: 3 m; diametro del fusto: 20 cm.
Stato di conservazione: Buono
Disponibilità semi:
Portamento
Pianta arborescente con tronco colonnare, alto 8-10 m, inizialmente marrone, successivamente grigio e liscio, avvolto in alto, alla base della corona di foglie, dai resti delle guaine fogliari.
Foglie
Le foglie sono eleganti, a ventaglio, grandi, larghe fino a 2 m, di colore verde lucente, con 40-50 segmenti lunghi e penduli nella porzione apicale, portate da lunghi piccioli provvisti sui bordi di spine biancastre, aguzze, ricurve all'indietro, che tendono a scomparire con l'età.
Fiori
I fiori sono piccoli, giallognoli, riuniti in lunghe pannocchie ascellari.
Frutti
I frutti sono piccole drupe di colore blu-verdastro, provviste di una polpa gustosa di colore giallo-arancio.
Periodo di fioritura
Fiorisce tra la primavera e l'estate, nei mesi di Aprile, Maggio e Giugno.
Coltivazione
Pianta semirustica, a crescita lenta, richiede molta luce e terreno ricco.
Propagazione
Si moltiplica per seme in primavera.
Uso
Si coltiva come pianta ornamentale per il portamento elegante ed il fogliame. Giovani esemplari possono essere coltivati in vaso come piante d'appartamento.
Interesse
L'apice vegetativo è commestibile ed è noto come cavolo palmizio.
Chiudi





© 2005 MEDIAETNA - Credits