Palmae
Chiudi
Palma del Senegal  
Phoenix reclinata Jacq.
Sinonimi
Phoenix senegalensis Van Houtte ex Salomon
AreaOrigine
Africa tropicale, Senegal
Etimologia
Il termine generico è un antico nome, già citato da Teofrasto, con cui i greci chiamavano le piante di questo genere; deriva da 'phoenix' = fenicio, perché sarebbero stati proprio i Fenici a far conoscere queste piante ai Greci. Il termine specifico si riferisce al fusto che tende a reclinare nelle piante adulte.
Collocazione e caratteristiche
Settore: XIII 04
Numero: DF
Collezione: Palme
Dimensioni: Altezza: 7,50 m (XIII); diametro del fusto: 20 cm
Stato di conservazione: Ottimo-Buono
Disponibilità semi: No
Portamento
Palma con fusto slanciato, sottile, alto fino a 12 m, spesso ricurvo nelle piante adulte, sovente provvisto di polloni basali.
Foglie
Le foglie portate da brevi piccioli spinosi ai bordi, sono pennate, ricurve, con segmenti lineari-lanceolati, rigidi e pungenti, piuttosto coriacei, di colore verde brillante.
Fiori
I fiori, unisessuali su individui diversi (specie dioica), sono piccoli, riuniti in infiorescenze ascellari ramificate, lunghe fino a 1 m e avvolte da una spata carenata.
Frutti
I frutti sono bacche ellissoidali, di colore rosso-bruno, arrotondate ad entrambe le estremità.
Coltivazione
Pianta sensibile al freddo, cresce all'aperto nelle regioni a clima mite. Richiede esposizioni soleggiate e terreno di qualsiasi natura, fertile e ben drenato.
Propagazione
Si moltiplica per semina in primavera.
Uso
Si coltiva come pianta ornamentale per il portamento elegante e per il fogliame.
Avversità
Può essere infestata dal ragnetto rosso.
Chiudi





© 2005 MEDIAETNA - Credits