Front - Index - First - Previous - Next - Last
Alfonso V d'Aragona
Per la fondazione dello Studium generale fu determinante la sensibilità di re Alfonso V d'Aragona, il Magnanimo, salito al trono di Napoli nel 1443. Amante del fasto e della grandezza, egli avvertì la necessità di sollevare dal rapido decadimento la città di Catania che aveva molto risentito del trasferimento a Palermo della residenza reale. Grazie alla sua politica amichevole verso Papa Eugenio IV fu possibile ottenere la concessione pontificia dello Studio catanese.

Il 19 ottobre 1445 fu inaugurato il primo anno accademico nell'edificio di fronte alla Cattedrale (successivamente distrutto dal terremoto del 1693), con sei docenti direttamente nominati dal Viceré.

Lo Studio comprendeva quattro sezioni fondamentali:

  • Teologia
  • Diritto canonico e civile
  • Fisica (Medicina) e Filosofia
  • Arti liberali (Lettere).