Front - Index - First - Previous - Next - Last
Lobivia famatimensis Br. & R.
Ci possibile grazie al clima piuttosto mite che permette di supplire in parte alla carenza di serre.

Per le loro originali forme e strutture le succulente rappresentano una delle attrattive di maggior pregio dell'Orto sia dal punto di vista didattico che estetico.

Fu lo stesso Tornabene che diede vita alla collezione; infatti da un suo elenco redatto nel 1887 risultano presenti esemplari di diverse famiglie, quali Aizoacee, Crassulacee, Cactacee, ecc.

Nel 1963 essa fu arricchita di 4000 nuovi esemplari in seguito all'acquisizione della collezione di C. Di Stefano; recentemente, un ulteriore incremento si avuto grazie alla donazione del dott. C. Gasperini.

Oggi, in base a una stima approssimativa, la collezione di succulente raccoglie circa 2000 specie, prevalentemente Cactacee, Agavacee, Euforbiacee, ecc.