HomeOrto botanicoErbariStrumenti didatticiAmbienti naturaliAmbienti antropiciScienza e botanica
Introduzione
Erbari on line
I raccoglitori
Guida all'erbario

Torna indietro


Dipartimento di Botanica
 

Amandus Rudolph Philippi (1808 – 1904)

Naturalista tedesco emigranto nel Cile dove ha diretto il museo nazionale. Nato il 14 settembre 1808 in Charlottenbourg nei dintorni di Berlino dove segue studi di medicina e di storia naturale, qui ottiene il relativo diploma di laurea in medicina con una tesi di zoologia. Per 16 anni fu professore di storia naturale e di geografia alla scuola politecnica di Cassel. In questo periodo, i suoi viaggi in Sicilia e nel sud dell'Italia, dovuti alla sua cattiva salute, gli consentirono di farsi conoscere attraverso i suoi lavori di geologia, paleontologia e sui molluschi di questa zona. La sua partecipazione alla vita politica tedesca e le sue idee liberali lo obbligano ad emigrare nel Cile nel 1851, con una lettera di presentazione del suo professore, il celebre Alexander von Humboldt. Ottiene nel 1853 un posto di professore presso l’Università e la direzione del Museo Nazionale, creato 20 anni prima dal naturalista Claudio Gay. Organizzerà 64 missioni di esplorazione nel tutto del Cile, approfittando anche dalla guerra con il Perù per inviare uno dei suoi collaboratori per lavorare a Lima dove si trovava dell'esercito cileno. Sviluppa considerevolmente le collezioni del museo nazionale nei campi della geologia, della paleontologia, della flora, della fauna e delle civiltà preispaniche. Nel 1876, ottiene il trasferimento della sezione di Agricultura del museo nazionale nel normale di Quinta, ampia costruzione realizzata per la fiera del mondo del 1875, qui sviluppa inoltre il giardino botanico. Con 456 pubblicazioni che riguardano tutti i suoi campi di ricerca, fra cui la descrizione di 6000 specie di piante, R.A. Philippi è l'attore principale della storia naturale cilena della seconda metà del diciannovesimo secolo. Si gli deve in particolare la descrizione dei generi Eriosyce, Eulychnia e Maihuenia (questo ultimo coltivato in natura dal K. Schumann) e parecchie piante sono state dedicate a lui, di cui Austrocactus philippii e Maihuenia philippii (sinonimo di Maihuenia poeppigii) nella famiglia delle Cactaceae. Lascia la direzione del museo nazionale nel1896 (?), morì il 23 luglio 1904 a Santiago del Cile. Suoi figlio suo collaboratore, Federico Philippi (1838-1910) è pure un botanico famoso.

Riferimenti
www.cactuspro.com


Torna indietro


>>> made by Mediaetna