HomeOrto botanicoErbariStrumenti didatticiAmbienti naturaliAmbienti antropiciScienza e botanica
Introduzione
Erbari on line
I raccoglitori
Guida all'erbario

Torna indietro


Dipartimento di Botanica
 

Salvatore Brullo ()

Nato a Modica il 23 febbraio 1947, laureatosi nel 1970 in Scienze Naturali presso la Facoltà di Scienze Mat. Fis. Nat. dell'Università di Catania. Dal 1970 assistente incaricato presso il Dipartimento di Botanica dell'Università di Catania e dal 1973 assistente ordinario alla Cattedra di Fitogeografia ed Ecologia vegetale. Nel giugno 1980 diventa professore ordinario di Botanica, ruolo che ricopre attualmente presso l'Università di Catania, settore scientifico-disciplinare BIO/02.
Responsabile di numerosi programmi di ricerca a livello nazionale ed internazionale, dal 1988 è Coordinatore del Dottorato di Ricerca in “Scienze Ambientali I - Fitogeografia dei territori mediterranei”.
L'attività di ricerca, comprovata da oltre 350 lavori scientifici, verte essenzialmente in campo tassonomico e vegetazionale. In particolare, le ricerche a carattere tassonomico e cariologico hanno permesso di chiarire le problematiche inerenti la posizione sistematica, come pure la caratterizzazione morfologica e citologica, di numerosi generi e gruppi critici della flora mediterranea. Sono stati, inoltre, individuate alcune centinaia di taxa nuovi per la scienza, appartenenti ai generi: Chiliadenus, Jasonia, Limonium, Allium, Salsola, Darniella, Jasione, Petrorhagia, Sedum, Teucrium, Asperula, Silene, Matthiola, Plantago, Centaurea, Scilla, Valantia, Erica, Hyoseris, Campanula, Dittrichia, Adenocarpus, Anthemis, Alchemilla, Quercus, Salix, Bellevalia, Genista, Crepis, Dianthus, Arrhenatherum, Astragalus, Cephalaria, Ruta, Calamintha, Tillaea, Desmazeria, Hieracium, Catapodium, Torilis, Helichrysum, Helianthemum, Sesleria Koeleria, Anthyllis, ecc.
Le ricerche a carattere vegetazionale sono volte allo studio di territori mediterranei, tra cui in particolare Sicilia, Italia meridionale, Sardegna, Corsica, Cirenaica, Tunisia, Grecia, Creta, Cipro, Turchia, ecc.; questi studi hanno contribuito ad ampliare le conoscenze su tali territori e a chiarirne le problematiche fitosociologiche.




Torna indietro


>>> made by Mediaetna