HomeOrto botanicoErbariStrumenti didatticiAmbienti naturaliAmbienti antropiciScienza e botanica
Introduzione
Erbari on line
I raccoglitori
Guida all'erbario

Torna indietro


Dipartimento di Botanica
 

Filippo Parlatore (1816-1877)

Nacque a Palermo l’8 agosto 1816 e morì a Firenze il 9 settembre 1877. Dopo essersi laureato in medicina, si dedicò allo studio della flora spontanea dell’isola natia e si seppe conquistare uno dei primi posti fra i botanici dal suo tempo. Nel 1842 si recò a Firenze per insegnare botanica, qui fondò l’Erbario centrale italiano che gli servì di base per la redazione della Flora italiana di cui pubblicò i primi 5 volumi (1848-1873), lasciando appunti per i successivi che videro la luce dopo la sua morte. Nel 1844 iniziò la stampa del Giornale botanico italiano; scrisse la monografia delle Fumariacee, collaborò al Prodromo del De Condolle con le monografie delle Conifere e delle Gnetacee, studiò la anatomia delle piante acquatiche e si occupò di geografia botanica.Dei suoi viaggi in patria e all’estero ha lasciato due interessanti relazioni che si riferiscono alla catena del M. Bianco e al Gran San Bernardo (Firenze 1850) e a quello per le regioni settentrionali d’Europa (1854). Fu anche trattatista (Lezioni di botanica comparata, 1843).

Riferimenti
Enciclopedia Italiana - Vol. XXVI



Torna indietro


>>> made by Mediaetna