HomeOrto botanicoErbariStrumenti didatticiAmbienti naturaliAmbienti antropiciScienza e botanica
Introduzione
Erbari on line
I raccoglitori
Guida all'erbario

Torna indietro


Dipartimento di Botanica
 

Giovanni Negri (1877-1960)

Nacque a Calcio, Bergamo, nel 1877. Dopo la laurea in scienze naturali e medicina divenne prima assistente e poi docente all’istituto di botanica dell’Università di Torino. Tenendo dei corsi anche nelle Università di Cagliari e Firenze, nelle facoltà di scienze naturali. Membro dell’accademia dei Lincei, si interessò attivamente allo studio della vegetazione italiana sotto l’aspetto fitografico, collaborando al Trattato di botanica di Gola e Cappelletti e condusse importanti missioni botaniche in Etiopia e nelle isole Canarie. Fu sostenitore dell'interpretazione individualistica del paesaggio vegetale, in contrasto con l'impostazione fitosociologica. Pubblicò molti studi sulla vegetazione italiana (specialmente del Piemonte e delle Alpi occidentali) e ricerche sulla briologia italiana ed africana. Il suo Atlante dei principali funghi commestibili e velenosi riscosse molto successo. Nel 1948 riavviò la pubblicazione della rivista Webbia, sospesa da 25 anni, come sede per articoli di fitogeografia e di sistematica. E' stato direttore dell'Istituto Botanico dell'Università di Firenze dal 1925 al 1950. Appassionato raccoglitore di materiale botanico, il suo Erbario figurato con speciale riguardo alle piante medicinali, è una sintesi illustrata ed efficace delle conoscenze botaniche dell’inizio del XX secolo.


Riferimenti
www.unifi.it
www.abocamuseum.it


Torna indietro


>>> made by Mediaetna