001 Grotta dell'Oliveto Scammacca

Trattasi di una grotta di scorrimento lavico, prolungata artificialmente dal lato sud da una costruzione in muratura con copertura a volta. La cavità è divisa, a metà circa della sua lunghezza, da un muro a secco che lascia tuttavia libero, nella sua parte superiore un notevole spazio per la circolazione dell'aria. La parte sud della cavità presentava diverse ramificazioni cui non è possibile accedere perchè murate all'inizio del secolo scorso. In questo tratto il soffitto è pianeggiante e presenta delle stalattiti da rifusione ed ha un'altezza pressochè costante di tre metri. Il pavimento è costituito da un vespaio di pietrame, manufatto, sul quale si è andato depositando del terriccio trasportato dalle acque piovane. La parte nord della cavità è quasi tutta sottostante ad un edificio ed è pertanto abbastanza asciutta. La grotta va progressivamente restringendosi in direzione nord ed assume sezione ad arco ogivale con altezza via via decrescente. Le pareti e la volta non presentano qui fenomeni di rifusione, bensì degli scollamenti di lamine di lava: parziali sulla parete ovest, con formazione di rotoli su quella est. Il pavimento, in questo tratto è costituito da grossolane pietre di riporto.