Pascoli mesofili

Questi ambienti sono diffusi nelle zone montane sopra i 1000 m di quota e si contraddistinguono per una vegetazione erbacea a dominanza di emicriptofite. Frequenti sono le graminacee quali Arrhenatherum elatius, Phleum pratense, Dactylis glomerata, Lolium perenne, Festuca rubra, le leguminose (Trifolium repens, Trifolium pratense, Trifolium resupinatum) le composite (Cirsium vallis-demonii, Bellis perennis, Hypochoeris laevigata); consueti sono inoltre Acinos nebrodensis, Ajuga tenorii, Prunella laciniata, ecc.
Questo tipo di vegetazione Ŕ diffuso sui Nebrodi e sulle Madonie tra 1000 e 1800 m ed Ŕ la conseguenza della trasformazione dei boschi in pascoli. Il perdurare del pascolo consente il mantenimento di questa vegetazione che altrimenti verrebbe sostituita da formazioni arbustive. A seconda della disponibilitÓ idrica del suolo i pascoli mesofili sono differenziati in una serie di aspetti.


Indietro - Back
Home page
Sito WEB ideato e sviluppato da Angelo Messina, Pietro Pavone e Fabio Viglianisi
Last Updated: August 1996